Marion Baruch

Abbraccio lo spazio e lo attraverso

MA*GA, Gallarate, 13 ott. - 4 nov. 2018

 

Marion Baruch è nata nel 1929 a Timisoara ed è vissuta a Gerusalemme, Londra e Parigi. Negli anni 90, sotto

la sigla di Name Diffusion ha sviluppato un’importante collaborazione con la Galleria di Luciano Inga Pin, esponendo in diversi città europee.
Negli anni successivi, a Parigi, ha sviluppato il progetto Tapis Volant .
Tra le principali mostre recenti: Entangled: Threads & Making,Turner Contemporary of Margate, Kent (UK); Time is out of joint, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma; Le temps éclaté par la profondeur du vide, Galerie Laurence Bernard, Geneva (CH); Eingang, In & Out, Up & Down, Durch und Durch, Galerie BolteLang, Zurich (CH); Le Printemps de Toulouse, L’adresse du Printemps, Toulouse (FR); Château de Degrés, Gragnague (FR); Sviluppo - Parallelo, Kunstmuseum, Luzern (CH); Mancanza/Here and where, Otto Zoo, Milano; Ready resti, Autoritratti, MAMBO, Bologna (IT). Attualmente i suoi lavori sono nelle collezioni del MAMCO, Musée d’art moderne

et contemporain, Ginevra; Groninger Museum, Groningen; MAM, Musée d’art moderne de la ville de Paris.

 

 

 

CREDITI

Regia: Liliana Carugati, Lorenzo Baldi

Fotografia: Lorenzo Baldi

Montaggio: Lorenzo Baldi

Musiche: Leone Di Castri, Paolo Fresu - Sonoton

 

TECNICA

Standard di produzione: Ripresa UHD 25p,
Montaggio HD 25p

Camera: Panasonic GH5

Ottiche: Panasonic 14-140 mm f 3,5-5,6 -
Tokina 11-16 mm f 2.8

Codec: .mov  Prores HQ e .mov 150 Mbps

Postproduzione: Davinci Resolve 15