Marion Baruch - Umberto Cavenago

Studio di Umberto Cavenago

"Kunstbrülé", 16 dicembre 2017

 

Marion Baruch è nata nel 1929 a Timisoara ed è vissuta a Gerusalemme, Londra e Parigi. Negli anni 90, sotto

la sigla di Name Diffusion ha sviluppato un’importante collaborazione con la Galleria di Luciano Inga Pin, esponendo in diversi città europee.
Negli anni successivi, a Parigi, ha sviluppato il progetto Tapis Volant .
Tra le principali mostre recenti: Entangled: Threads & Making,Turner Contemporary of Margate, Kent (UK); Time is out of joint, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma; Le temps éclaté par la profondeur du vide, Galerie Laurence Bernard, Geneva (CH); Eingang, In & Out, Up & Down, Durch und Durch, Galerie BolteLang, Zurich (CH); Le Printemps de Toulouse, L’adresse du Printemps, Toulouse (FR); Château de Degrés, Gragnague (FR); Sviluppo - Parallelo, Kunstmuseum, Luzern (CH); Mancanza/Here and where, Otto Zoo, Milano; Ready resti, Autoritratti, MAMBO, Bologna (IT). Attualmente i suoi lavori sono nelle collezioni del MAMCO, Musée d’art moderne

et contemporain, Ginevra; Groninger Museum, Groningen; MAM, Musée d’art moderne de la ville de Paris.

 

Umberto Cavenago nasce a Milano nel 1959, dove vive e lavora. Determinanti per la sua formazione artistica sono gli studi di architettura e il lavoro a contatto con la materia. Il suo stile artistico si basa infatti sull'utilizzo di strumenti di carpenteria meccanica. Inizia intorno agli anni '80 la sua attività artistica producendo armadi e in seguito si dedica all'ideazione di strutture mobili chiuse.

 

Nel 1990 presso la galleria Franz Paludetto di Torino viene esposta una serie di "mobiles" per la mostra "A sostegno dell'arte". Nello stesso anno all'Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia partecipa alla rassegna "Aperto '90".

 

Negli anni '90 ha partecipato a Recent Italian Art (Pittsburgh, 1992), Giappone-Italia. Giovani Generazioni (Roma, 1993), Africus (Biennale di Johannesburg, 1995), Ultime Generazioni (XII Quadriennale, Roma, 1996) e la XXIII Biennale Internazionale d’Arte (San Paolo, Brasile, 1996).

 

Svolge attività didattica presso le accademie di Belle Arti di Bergamo e di Urbino.

 

SITO WEB: http://cavenago.info

 

CREDITI

Regia: Liliana Carugati, Lorenzo Baldi

Fotografia: Lorenzo Baldi

Montaggio: Lorenzo Baldi

Musiche: Claudio Puntin, Steffen Schorn, Peter Wolfgang Fischer Waldstein - Sonoton

 

TECNICA

Standard di produzione: Ripresa UHD 25p,
Montaggio HD 25p

Camera: Panasonic GH5

Ottiche: Tokina 11-16 mm f 2.8, Sigma 18-35 mm f 1.8

Sigma 50-100 mm f 1.8

Codec: .mov  Prores HQ e mp4 150 Mbps

Postproduzione: Davinci Resolve 14